Aforismi

___________________________________

  • Domenica a pranzo da Peppe, avendo festeggiato 51 anni di matrimonio Mimì  al brindisi ha detto questa frase: “Al giro di boa del patto d’acciaio
  • …”quest’estate sia per la crisi che per il caldo il 60% degli italiani trascorrerà le ferie nel salotto di casa propria”
  • I tempi cambiano: La figlia prepara il pranzo e la mamma sta al computer.
  •  Lo slogan della casalinga: (parafrasi di una celebre poesia di cui non ricordo l’autore)
    Ovunque il guardo io miri cose da fare vedo.
  •  Regala sempre rose, di tutti i colori. Farai felice chiunque. Anche una sola rosa è un pensiero profondo che può dire molte cose.
  •  Se sei in pace con te stessa non sei mai sola.
  •  Se devi realizzare qualcosa e non puoi farla subito mettila nell’agenda della tua mente. Verrà il suo momento.
  •  Da qualche tempo a questa parte il passo più difficile è quello di uscire dall’uscio di casa.
  •  Tacendo ho salvato molte situazioni. Il tempo mi è stato amico.
  •  Un’amica chiede ad un’altra: cosa fai di lavoro?
    Risposta: Faccio la moglie, la madre, cucino, educo i miei figli.
    E come secondo lavoro?
    Sono un magistrato.
  •  Se compri dei pesci, comprane cinque. e cucina ognuno in modo diverso, così non puoi sbagliare.
  •  Il marito dice alla moglie: Non sei capace di darmi dei figli maschi.
    E la moglie risponde: Chiedi ai tuoi spermatozoi.
  •  Dalle mie parti si diceva: La figlia fa la famiglia. E’ vero. Se hai bisogno le femmine aiutano, i maschi si defilano.
  •  Ricordo che si diceva anche: Un padre campa 100 figli, 100 figli non campano un padre. Mai come oggi è un detto attuale.
  •  Quando vai in pensione credi di aver raggiunto serenità e tempo libero. Nemmeno per sogno: lavori dalle sette del mattino alle dieci di sera senza alcuna retribuzione.
  •  Invidio i ricchi perché si possono permettere la cameriera e la massaggiatrice.
  •  Una signora anziana prende lezioni di computer. Dopo qualche tempo il marito, esperto, chiede: Ancora non sai usare copia ed incolla?
  •  Se abiti a Roma e vuoi apprezzarla, vivila da turista.
  •  Un figlio chiude a causa della crisi il suo ufficio e dice alla mamma: Posso portare alcune cose nel tuo box? La mamma dice si.
    L’altro figlio dice alla mamma: Sto traslocando, posso portare alcune cose che non mi servono nel tuo box? La mamma dice si.
    Dopo 20 anni, la mamma che non riesce più ad entrare nel box, chiama il rigattiere e butta tutto.
  •  In famiglia non condire l’insalata. Non a tutti piacciono i condimenti che tu adoperi.
  •  Una signora deve possedere una borsa molto capiente. Il meteo non è attendibile, quindi deve portare con sé l’ombrello, un impermeabile pieghevole, un foulard, un leggero maglione ed i soldi per un tassì.
  •  La manutenzione di un’automobile costa quanto il matrimonio di una figlia.
  •  La mamma ha due sole braccia, ma sarebbe meglio che somigliasse alla dea Kalì
  •  Desideri vedere i tuoi figli che vivono nella stessa città e non li incontri mai? Invitali a pranzo o a cena.
  • Per scoprire il valore di un anno, chiedilo ad uno studente che è stato bocciato all’esame finale.
  • Per scoprire il valore di un mese, chiedilo ad una madre che ha messo al mondo un bambino troppo presto.
  • Per scoprire il valore di una settimana, chiedilo all’editore di una rivista settimanale.
  • Per scoprire il valore di un’ora, chiedilo agli innamorati che stanno aspettando di vedersi.
  • Per scoprire il valore di un minuto, chiedilo a qualcuno che ha appena perso il treno, il bus o l’aereo.
  • Per scoprire il valore di un secondo, chiedilo a qualcuno che è sopravvissuto a un incidente.
  • Per scoprire il valore di un millisecondo, chiedilo ad un atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d’argento.
  • Il tempo non aspetta nessuno. Raccogli ogni momento che ti rimane, perché ha un grande valore. Condividilo con una persona speciale, e diventerà ancora più importante.

Mi hanno mandato questa storiella:

Un giorno un non vedente era seduto sul gradino di un marciapiede con un cappello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto: «Sono cieco, aiutatemi per favore».
Un pubblicitario che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi  nel cappello. Si chinò e versò della moneta, poi, senza chiedere il permesso al cieco, prese il cartone, lo girò e vi scrisse sopra un’altra frase.
Al pomeriggio, il pubblicitario ripassò dal cieco e notò che il suo cappello era pieno di monete e di banconote.
Il non vedente riconobbe il passo dell’uomo e gli domandò se era stato lui che aveva scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa vi avesse annotato.
Il pubblicitario rispose: “Nulla che non sia vero, ho solamente riscritto la tua frase in un altro modo”.
Sorrise e se ne andò.
Il non vedente non seppe mai che sul suo pezzo di cartone vi era scritto:
«Oggi è primavera e io non posso vederla».

Morale:

Cambia la tua strategia quando le cose non vanno molto bene e vedrai che poi andrà meglio.
Questa storiella per le persone che secondo te meritano di vedere la primavera e a tutti quelli che tu vorresti vedere sempre sorridere, perché il loro sorriso renda migliore questo mondo.
Se un giorno ti verrà rimproverato che il tuo lavoro non è stato fatto con professionalità, rispondi che l’Arca di Noè è stata costruita da dilettanti e il Titanic da professionisti….

1 Commento

One thought on “Aforismi

  1. Mi viene in mente un altro aforisma ricavato da un incipit di un articolo del Corriere della sera:” quest’estate sia per la crisi che per il caldo il 60% degli italiani trascorrerà le ferie nel salotto di casa propria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...