Raccontami luna

Raccontami luna

Raccontami
di questa terra
a sud della tua luce.
della pietà di madre
che vela il tuo dolore
e poi lo svela
dal burka delle ombre
ad ogni ciclo
nello stesso cielo
per tutti i figli persi
nell’errore.
[ … ]
Raccontami dell’odio
come nacque e perché
la tua adunca falce
che mille corde vide e trapassò
muovendone
concerti e madrigali.
Nel tempo
l’oscuro sentimento
mai fermò?
[ … ]
Ma stasera
voglio dirti io
di questo sud.
Di muri bianchi a calce
come lenzuola a nozze
e macchie di gechi
per verginità perdute
e subito lavate
dalla tua faccia grassa
tra le comari
che a tarda sera
ad alta voce contano
gusci d’arachidi e zanzare
e bassi voli
di grigi pipistrelli.
[ … ]
Tu lo conosci questo sud
[ … ]
Tu sola hai visto
l’intensità del bacio
che il mare come giuda
dà alla terra.
Sai dove comincia.
Dove più forte
brucia la passione.
E sai dove finisce.
Ma tu ricorda, luna.
Ricorda sempre che il sud non tradisce.

Pina Petracca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...