Prosieguo dei pensieri

[25.08.10] –

Quando parlavo di problemi politici e sociali riguardanti il cibo mi riferivo ad una serie di considerazioni che mi vengono in mente quando vedo per le strade gli accattoni, i senza tetto, o al telegiornale i milioni di persone che nel mondo soffrono al fame e provo una stretta al cuore. Tante sono le domande che mi vengono in mente, ma soprattutto  come le persone preposte al benessere dei vari popoli possano accettare un simile scempio. In questi casi mi sento in gran colpa perché non sono in grado di far nulla per loro. Sento dire che vi sono delle associazioni umanitarie che si occupano di vari gruppi di persone, ma mi sembrano gocce nel deserto. Anche Gesù Cristo disse : ”I poveri saranno sempre con voi”, ma possibile che non si possa fare nulla ! Tanti dubbi mi assalgono e penso in qual malo modo sia distribuita la ricchezza nel mondo. So che in molti paesi dove imperversano guerre fratricide in nome non si capisce bene perché,esistono delle ricchezze immense del suolo e del sottosuolo, dove con un degno lavoro tutti potrebbero averne un beneficio. Sono veramente amareggiata da tutto quello che sento e che vedo attorno a me e mi rattrista la meschinità degli uomini che avrebbero il potere di fare qualcosa e non lo fanno. Queste mie parole sono forse infantili ed ingenue, perché se penso alle costituzioni di alcuni stati potenti i conti non mi quadrano .In questo senso la deduzione più logica è pensare che gli esseri umani sono malvagi e che dal tempo di Adamo ed Eva non è cambiato nulla Il progresso avanza, ma quale progresso? Solo quello delle cose e non delle persone. Vogliamo buttarla in politica? I rappresentanti eletti o usurpatori dei vari popoli non hanno la capacità di governare che viene loro attribuita. Mi convinco sempre di più che sono lì per i loro tornaconti personali e non per salvaguardare il benessere dei cittadini che rappresentano. Chi dovesse leggere queste righe mi taccerà sicuramente di qualunquista, ma alla luce dei fatti e delle esperienze non riesco a fare altre considerazioni. Per il futuro dell’umanità non riesco ad essere ottimista, ma vedo un grande buio. So di essere una Cassandra,ma purtroppo o per fortuna sono dotata di una normale intelligenza, che è un dono splendido, ma anche un pesante fardello da portare con sé per tutta la vita. Capire oggi non è una gioia,ma procura sofferenza a chi non può far nulla per gli altri. L’impotenza del singolo porta necessariamente ad un atteggiamento di delusione e di frustrazione. Ha ragione Cossiga quando nei suoi testamenti finisce con la frase “Dio salvi l’Italia”. Siamo veramente messi male .L’unica testimonianza positiva che vedo nella nostra splendida patria è che sopravviviamo. Cadiamo sempre in piedi! E quante ne abbiamo viste! E quante ne vedremo! Poveri nostri figli e nipoti che avranno dei tempi durissimi  ed andranno incontro a moltissimi disagi e sofferenze. Veramente “Dio salvi l’Italia”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...